dal Congo, Padre Murhabale

Riceviamo queste poche righe dal Padre Andrè Murhabale, sacerdote missionario che svolge la sua missione in Congo, nella regione di Bukavu, il quale gestisce la scuola che da molti anni è sostenuta dai progetti dell’A.I.P.A. per garantire l’istruzione di base ai bambini che non hanno la possibilità di frequentare altre scuole più costose.
Il padre Andrè ha cominciato costruendo prima due aule, poi pian piano altre aule, fino a raggiungere una capienza di 400 bambini.
La scuola è stata più volte danneggiata: prima dal terremoto, e poi dalla guerra, ma sempre il paziente padre Andrè, con i proventi dell’A.I.P.A. ha continuato a costruire, ed ora è in grado di coprire tutte le sei classi della scuola elementare.
Purtroppo i consumi, gli insegnanti, ed i bisogni dei bambini, sono senza fine, e l’A.I.P.A. chiede l’aiuto dei suoi sostenitori per non deludere le aspettative dei nostri piccoli studenti.

“Grazie per il messagio. I bambini che frequentano la scuola sono 400. Tanti sono in difficoltà materiale. Grazie per l’aiuto che fate per alcuni. Ma sapete che tutti non studiano insieme. Ci sono tante scuole ma purtroppo male costruita. Questo anno abbiamo finito ancora una aula e comprato qualche banchi grazie a un sostegno delle persone di buona volontà. I bambini hanno l’età di 7-14 anni, fanno 6 anni per finire la scuola elementare. Le notizie che abbiamo: vi ringraziamo per l’aiuto che fate per alcuni bambini e per il sostegno della scuola. Ci sono ancora tanti bambini che non studiano e tante scuole distrute. Speriamo alla provvidenza… Buon lavoro e che Dio vi benedica. P. Andrea M.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...